Qual e la leucemia linfocitica acuta

La leucemia linfocitica acuta è un tumore che parte da globuli bianchi chiamati linfociti nel midollo osseo o la parte interna molle delle ossa, dove sono in nuove cellule del sangue. Nella maggior parte dei casi, la leucemia invade il sangue abbastanza velocemente. Si può poi diffondersi in altre parti del corpo, compresi i linfonodi, il fegato, milza, cervello, sistema nervoso centrale e del midollo spinale, e dei testicoli nei maschi. Altri tipi di cancro che inizia in questi organi per poi diffondersi al midollo osseo non sono leucemia.

Le condizioni acute, significa che la leucemia possa progredire rapidamente, e se non curata, sarebbe probabilmente fatale in pochi mesi. Il termine significa linfocitica la malattia si sviluppa da cellule chiamate linfociti. Questo è diverso da leucemia mieloide acuta che si sviluppa anche in altri tipi di cellule del sangue si trovano nel midollo osseo.

Una persona con leucemia linfocitica acuta è più probabile a sanguinare e sono le infezioni, perché ci sono meno globuli e piastrine normali. Molti sintomi possono sentirsi tale: ossa e dolore alle articolazioni, dolore sotto le costole, sanguinamento delle gengive, sanguinamento cutaneo, epistassi, irregolarità mestruali, sensazione di debolezza o stanchezza. Febbre, perdita di appetito e perdita di peso. pallore, e gonfiore delle ghiandole del collo, sotto le armi, e inguine

Per un paziente con leucemia linfocitica acuta, il piano di trattamento può includere la chemioterapia e la radioterapia. midollo osseo o dal sangue di trapianto midollo offre alcuni pazienti le migliori possibilità per una remissione a lungo termine della loro malattia. Poiché il trapianto può avere gravi rischi, questo trattamento è utilizzato per i pazienti che hanno meno probabilità di raggiungere una remissione a lungo termine con la sola chemioterapia.

La possibilità di sopravvivenza per il paziente con leucemia linfocitica acuta dipende da una serie di fattori. Il fattore più importante sta ricevendo cure ottimali in un centro specializzato nel trattamento della leucemia linfocitica acuta. Anche con cura ottimale, alcuni bambini con leucemia linfocitica acuta sono molto più difficili da trattare con successo di altri. In passato, fattori quali l’età e numero di globuli bianchi al momento della diagnosi erano comunemente usati per predire l’esito. Ad esempio, bambini da 1 a 9 anni hanno tassi di sopravvivenza più elevati di quanto non facciano i neonati o bambini più grandi. Tuttavia, fattori come l’età e numero di globuli bianchi al momento della diagnosi sono, nella migliore delle ipotesi, predittori di esito greggio.